Stefania Schibeci

CICLO

XXIV - 2009

TUTOR

Antonio Somaini

PROGETTO DI DOTTORATO

Le phénomène de l’extase de Dalì: un esempio emblematico della relazione tra Surrealismo e immagine fotografica.

PUBBLICAZIONI

  • D. Glowinski, M. Mancas, P. Brunet, F. Cavallero, C. Machy, P.J. Maes, S. Passchalidou, M.K. Rajadopal, S. Schibeci, L. Vincze, G. Volpe, Toward a model of computational attention based on expressive International Summer Workshop on Multimodal Interfaces, 2009 (in press).
  • Matei Mancas, Donald Glowinski, Paul Brunet, Francesca Cavallero, Caroline Machy, Pieter-Jan Maes, Stella Paschalidou, Manoj Kumar Rajagopal, Stefania Schibeci, Laura Vincze, Gualtiero Volpe, Hypersocial museum: addressing the social interaction challenge with museum scenarios and attention-based approaches, “QPSR of the Numediart research program”, Vol. 2, No. 3, September 2009.
  • RELAZIONI, CONVEGNI E CURATELE

  • 9/11/2009: “Nuove tecnologie per lo studio e la fruizione delle arti”, Aula Magna di Lettere e Filosofia, Genova, con un intervento dal titolo: “Emotion recognition: il cinema come “repertorio di formule di gesto”.
  • 07/08/09: Relazione finale ai lavori del Progetto n. 7 (Attention- based gesture expressivity analysis in a collective context) durante l’ultima giornata di eNTERFACE09, Workshop Internazionale su Interfacce Multimodali, Genova, 2009.
  • 20/05/2009: “Tecnologie multimediali interattive nello Spazio Calvino”, presentazione delle risorse multimediali implementate nell'aula Eutropia del Polo Universitario Imperiese nel periodo compreso fra marzo e maggio 2009, a cura di Francesca Cavallero e Stefania Schibeci.
  • SOGGIORNI ALL'ESTERO

    Dal 31 gennaio al 06 febbraio 2011: soggiorno a Parigi per ricerche presso la Bibliothèque Nationale Française attinenti alla tesi di dottorato e per la partecipazione al convegno "Interpositions. Montage des images et production du sens", Colloque international organisé par le FNS Bildkritik eikones, Bâle, et le Centre Allemand d’Histoire de l’Art, Paris presso l’INHA, 2, Rue Vivienne.